Snake, il famoso videogioco riproposto con jQuery e canvas

Aprofittando delle nuove caratteristiche dell’HTML5, utilizziamo l’elemento canvas per riproporre un famoso videogioco che risale agli anni ’80: Snake. Esisteva una versione per il mitico Commodore VIC20. Negli anni ’90 è stato riproposto in quasi tutte le versioni dei cellulari Nokia. L’elemento canvas consente, attaverso un linguaggio di scripting, di fare il rendering di immagini bitmap. In questo articolo vi proponiamo una versione del gioco pubblicata qui, come tutorial per l’utilizzo di questo particolare tag HTML5. Non abbiamo fatto altro che personalizzare un poco il codice per lasciarvi giocare e liberarvi dallo stress! Inutile ricordarvi le regole… Buon divertimento! startstop

Internet 2016: statistiche, fatti e curiosità

Riportiamo un elenco di curiosità e statistiche su Internet rilevate recentemente e pubblicate in: Internet stats & facts for 2016, un autorevole sito votato all’analisi del mondo del Web. Ci colpiscono in particolare: la travolgente crescita dell’utilizzo di dispositivi mobili quali smartphone e tablet, l’incremento dell’uso delle vendite e-commerce, il numero di robot che girano per la rete (siano essi “buoni” o “cattivi”), la consacrazione di WordPress come piattaforma per la realizzazione di siti Web, l’importanza della velocità di caricamento delle pagine di un sito web, il numero di attacchi giornalieri da parte degli hacker.

Come ridimensionare immagini in serie con Windows

ridimensionare immagini

L’elevata risoluzione delle macchine fotografiche digitali attuali genera files di elevate dimensioni in Mb, mentre le dimensioni in pixel superano frequentemente i 4000px sul lato lungo, si rende dunque necessario ridimensionare le immagini prima di poterle incorporare negli articoli pubblicati sul Web. Se dobbiamo aggiungere una serie di immagini si rivela molto utile uno strumento che sia in grado di effettuare il ridimensionamento in un unico passaggio.

Alcuni consigli per la scelta delle password da utilizzare su Internet

hacker try to crack password

E’ noto che il momento di inserire una nuova password è per gli utenti del Web causa di momenti di smarrimento, in genere la pigrizia e l’indolenza prendono il sopravvento e il risultato del ponderoso sforzo mentale normalmente si materializza in “ma sì, utilizzo la solita“, oppure “ma va bene: 123456” oppure “nome01“. E’ chiaro che non ci si rende conto del grosso errore che si sta commettendo, utilizzare password deboli se non debolissime è un po’ come lasciare le chiavi del portone di casa nella buca delle lettere. Nulla di che per la gente onesta, una manna per i…

Contenuti dei siti web: perché è inutile (e controproducente) bloccare il copia e incolla

Molti blogger e autori di testi di siti Web, infastiditi dal fatto che qualcuno possa copiare il contenuto che pubblicano, ricorrono al blocco del “copia e incolla”. Cosa utilizzano per non permettere al lettore il “copia e incolla”: non ci sono molte alternative, si ricorre a qualche riga di script javascript che disabilita le normali funzionalità del browser. Eh sì, perché la caratteristica di poter selezionare il testo e copiarlo nella memoria del PC (o dello smartphone) sta nel browser, dunque siamo a “casa” dell’utente (in gergo tecnico: lato client). E siccome ognuno è padrone a casa sua, ecco che…

Come scrivere correttamente la punteggiatura (sul web e non)

Navigando sul Web, ci si imbatte frequentemente in testi formattati in maniera scorretta e spesso anche poco decifrabile. Questo tipo di errori è causato sia da una scarsa cura nella scrittura del linguaggio che da un uso errato della spaziatura nella punteggiatura. Ci sono delle regole che dovrebbero essere sempre rispettate soprattutto nella videoscrittura perché le macchine non sono in grado di interpretare il senso del contenuto. Le regole principali sono: I segni di punteggiatura devono sempre essere adiacenti (senza spazi) alla parola precedente e seguiti da uno spazio, e non viceversa. Le parentesi e le virgolette si aprono adiacenti…

WordPress: come disabilitare l’aggiornamento automatico di un tema

Utilizzando il CMS WordPress capita sovente di dover modificare i template di un tema che funge da base per la costruzione di un sito web personalizzato. Come spiegato in questo articolo, la soluzione migliore è di derivare un tema figlio in maniera che qualsiasi aggiornamento del tema padre (quello che funge da base) non sovrascriverà le modifiche fatte nei template.

Come inserire un video YouTube in una pagina web in modalità responsive e leggera

di Mario Spada Quando si inserisce un video YouTube in una pagina web, seguendo la normale procedura di copiare il codice che contiene l’iFrame fornito da YouTube, si rimane spesso insoddisfatti dell’eccessivo tempo di caricamento della pagina. Ci siamo dunque chiesti se esiste un sistema alternativo per velocizzare il caricamento. Il metodo esiste ed è ben illustrato in questo articolo di Amit Agarwal (in inglese): A More Efficient Method for Embedding YouTube Videos Il metodo utilizzato da Amit è di caricare mediante uno script javascript solo l’immagine del video e il pulsante del video in modo che sembri un player vero…

WordPress: cosa è un tema figlio (child theme) e perché utilizzarlo

di Mario Spada WordPress è in assoluto il più diffuso CMS al mondo e detiene il 40% delle installazioni sui siti web che utilizzano piattaforme CMS (cfr: http://trends.builtwith.com/cms). Anche per questo è disponibile sul Web una scelta di temi sia commerciali che open source veramente vasta. L’utilizzo di temi già preimpostati con la più svariata tipologia di layout grafico e strutturale, semplifica in modo sostanzioso il lavoro delle Web Agency.  Quasi sempre però, una volta scelto il tema, è necessario intervenire sia sul CSS (il foglio stile) che sui template (i modelli strutturali) per adattarli alle proprie esigenze del progetto…